via Orsini 35, Imola (Bo) info@chaimandir.com +39 0542 27950

Baccanale | Aneddoti di viaggio e curiose ricette del nuovo mondo

Secondo appuntamento del Baccanale a Chaimandir

giovedì 23 novembre ore 20.30

dalla viva voce di un viaggiatore gastronomo, Maurizio Minelli, un avvincente percorso nella cucina sudamericana corredato di aneddotti e ricette. In compagnia del mate e specialità argentine (empanadas vegetariane e dolcetti alfajores) realizzati dallo chef Antonio Scaccio di Affetti&Sapori.

ingresso libero alla conferenza – prenotazione gradita e consigliata 0542 27950

empanadas
Empanadas
alfajores al cioccolato
alfajores ricoperti di cioccolato

 

 

 

 

 

Maurizio Minelli ci condurrà in un viaggio gastronomico-culturale nelle cucine dell’Argentina, per poi risalire in quota sulle Ande e giungere al Messico, descrivendo per ogni stato le ricette tipiche ma soprattutto le ricette quotidiane della povera gente. Gli ingredienti saranno quelli del nuovo mondo: patate e patate dolci ma anche mais, fagioli, peperoni, pomodori.

 

cheguevara e il mate
Che Guevara e il mate

Nel corso della conversazione si degusterà anche il mate. È una bevanda ottenuta dalle foglie di un albero sempreverde che cresce in modo spontaneo nel clima caldo e umido delle foreste del Paraguay e Brasile del Sud. Per i suoi effetti positivi e rinvigorenti, è la bevanda nazionale dell’America latina. È ricco di clorofilla, vitamine C, A, B1 e B12. È anche ricco di calcio, magnesio e manganese. Il mate favorisce la diuresi, la digestione, la circolazione sanguigna ed è un prezioso alleato nei regimi dietetici.

 

Maurizio Minelli, architetto trasferitosi in campagna. Dagli anni 70 s’interessa e coltiva secondo i metodi dell’agricoltura biologica. Diventa vegetariano negli stessi anni ed essendo uno stimatore della buona cucina attraverso i vari viaggi all’estero acquisisce un suo stile culinario contaminato dagli incontri con le varie cucine tradizionali e popolari e dalla cucina della sua infanzia. S’interessa di bioarchitettura e risparmio energetico. Per vari anni gestisce la cucina vegetariana della Cooperativa Agricola Dulcamara sui colli di Ozzano