RSS Comments
Chaimandir
Negozio specializzato nel tè sfuso biologico > Accessori > Sala da tè

La raccolta del tè

L’albero del tè è un sempreverde e, a seconda del clima, si effettuano diversi raccolti durante l’anno. Ogni rametto sviluppa all’estremità un germoglio a forma allungata e ricoperto di una fine peluria, chiamato Pekoe (parola cinese che significa appunto peluria bianca). Al di sotto si trovano altre foglie già mature. In base al punto in cui la raccoglitrice taglierà il rametto, avremo la raccolta imperiale, fine e classica o grossolana.

La raccolta imperiale, oggi quasi in disuso, consisteva nel prelevare il germoglio e la prima foglia sotto (P+1). Nella raccolta fine, la migliore che si possa trovare al giorno d’oggi, si prelevano il germoglio e le prime due foglie (P+2). Infine nella raccolta classica, quella più diffusa, si tagliano il germoglio e le prime tre foglie (P+3).

I NOSTRI TÈ APPARTENGONO PREVALENTEMENTE ALLA RACCOLTA FINE

La lavorazione delle foglie del tè dopo la raccolta determina le differenti famiglie dei tè. La classificazione più nota suddivide i tè in quattro famiglie principali: tè bianchi, tè verdi, tè blu-verdi o semifermentati, tè neri. A questi si possono aggiungere i tè post-fermentati, i tè ai fiori e i tè aromatizzati.

Tè aromatizzati

A una base di tè verde o nero, si aggiungono aromi naturali.

Tutti i nostri tè aromatizzati contengono esclusivamente aromi biologici al 100% provenienti da estratti di frutti, fiori e piante coltivati secondo i metodi dell’agricoltura biologica. Garantiti OGM free, sono privi di glucosio.
Gli aromi biologici danno al tè un sapore ricco e autentico e permangono più a lungo nell’infusione. Da notare che per legge i fabbricanti di prodotti biologici non sono tenuti ad utilizzare aromi bio, ma solo “naturali” se questi non superano il 5% del prodotto.

Tè ai fiori

Profumati direttamente in Cina secondo il metodo tradizionale, alle foglie di tè verde o nero vengono miscelati petali di fiori freschi finché il tè si impregna dei loro aromi. I petali vengono in seguito eliminati. I fiori che vengono aggiunti successivamente hanno solo uno scopo decorativo ma non influenzano il profumo del tè ottenuto. I tè ai fiori più bevuti in Cina sono profumati con gelsomino, rosa, osmanto e magnolia.

Tè post-fermentati

Sono tè neri la cui fermentazione si prolunga nel tempo. I più rappresentativi sono i tè pu-erh della regione cinese dello Yunnan. Questi tè si presentano sfusi in foglie o compressi a forma di nido, mattone, ecc. Sono noti per le loro proprietà salutari (anticolesterolo, digestivi, rafforzano il metabolismo del fegato, stabiliscono un buon equilibrio fra lo yin e lo yang)

Tè neri

Conosciuti in Cina come tè rossi, sono tè sottoposti al processo di fermentazione. Sono i tè più noti e bevuti in Occidente. Ne esistono moltissimi tipi in base alla regione di provenienza, periodo di raccolta, modalità di lavorazione ecc.

Tè blu-verdi

Conosciuti anche con il nome di Oolong, per il colore blu-verde delle foglie. Sono semi-fermentati, quindi intermedi tra i tè neri e i tè verdi, ed hanno subito una fermentazione breve (tra il 12 e il 65%). Il loro gusto varia enormemente in base al grado di fermentazione. In generale conservano le proprietà e la freschezza dei tè verdi ed hanno un aroma vicino a quello dei migliori tè neri.

Tè verdi

Chiamati anche vergini o non fermentati, sono i tè più caratteristici dell’Estremo Oriente, in particolare Cina, Giappone, Taiwan, Vietnam. Dopo la raccolta, le foglie subiscono le varie fasi della lavorazione del tè ad eccezione della fermentazione e rimangono di colore verde. Esistono centinaia di varietà di tè verdi e presentano un’infusione di un bel colore giallo-verde più o meno chiaro. Fin dall’antichità i popoli orientali hanno attribuito virtù terapeutiche al tè verde. Oggi moltissimi studi scientifici hanno confermato un’azione anticancerogena, antiossidante, ed effetti benefici sulla circolazione, sul cuore, sul fegato, sui denti (anticarie).

Tè bianchi

Tè rari, vengono raccolti una volta all’anno e immediatamente sottoposti all’operazione di essiccazione. Prodotti in piccole quantità, sono per questo motivo piuttosto costosi. L’infusione cristallina ha un bel colore mandarino pallido. Sono tè dolci, delicati, dal gusto vellutato e zuccherato e dal profumo fiorito. In Asia si bevono spesso nella stagione calda per la loro azione rinfrescante. I più noti in Occidente sono lo Yin Zhen (aghi d’argento) prodotto nella provincia cinese del Fujan, composto esclusivamente da germogli e il Pai Mu Tan (peonia bianca) che proviene invece dalla provincia dell’Hubei.